Orologio

orologio

La spettacolare struttura del'Idrocronometro
 
Vaschetta
L'acqua esce da un tubo attraverso l’utilizzo di un riduttore di flusso per poi cadere all'interno di una doppia vaschetta oscillante.
 
Molle
Ogni secondo le molle vengono sollevate dall’ancora e qualunque sia la quantità d’acqua che attiva la vaschetta, la caduta delle molle non varia, permettendo un eccellente isocronismo nelle oscillazioni del pendolo.
 
Bilanciere
L’acqua scaricata alternativamente dagli scomparti della vaschetta scende, mediante due imbuti connessi a tubi incrociati, su due pale metalliche poste alla base della struttura a formare una specie di bilanciere e le fa oscillare con moto sincrono a quello del pendolo.
 
Pendolo
Il movimento del pendolo è coniugato con quello dell’acqua versata dalla vaschetta in modo che il suo isocronismo abbia la giusta ritmica per fare avanzare regolarmente il meccanismo dell’orologio.
 
Treno del tempo
E’ il meccanismo che grazie agli opportuni rapporti di trasmissione riceve il moto e lo trasmette agli ingranaggi per lo smistamento ai quattro quadranti ed alla ruota dei minuti.
 

Gli orologi non funzionano solo a acqua

Galleria delle immagini